Il calcolo del flusso fluido in pompe e ventilatori tende ad essere molto lento in quanto bisogna tenere conto di fenomeni transitori che avvengono tra le parti ferme e le parti in movimento. Per minimizzare i tempi di calcolo, SC/Tetra ha tra le sue funzioni la condizione di simmetria assiale, le boundary condition periodiche e la possibilità di trattare le forze rotanti come oggetti rotanti invece che simulare l'effettiva rotazione. Tutti questi "trucchi" permettono di ridurre significativamente i tempi di calcolo senza ridurre l'affidabilità del risultato.

 

Le performance di pompe e ventilatori sono determinate dalla forma e dal numero delle pale, ma anche dalla forma del condotto. Il fluido può essere liquido, gassoso e una miscela tra i due tipi.

 

In un Vortex Blower il flusso del fluido è talmente complesso che solo una analisi CFD permette di visualizzarlo. Grazie ai potenti strumenti di visualizzazione, l'utente può capire la fisica di questo tipo di movimento fluido.

 

In genere la ricerca delle performance viene condotta variando numero e forma delle pale. Per questo motivo, SC/Tetra permette di studiare maggiori casi in un tempo inferiore perchè permette di rifare il modello delle parti rotanti riutilizzando quello delle parti fisse.

Nei ventilatori soffianti il fluido è accelerato dalla rotazione delle pale. Il fluido può essere sia comprimibile che incomprimibile.

SC/Tetra permette di ridurre i tempi di calcolo per i ventilatori di tipo Sirocco e per tutti i ventilatori soffianti in genere. In genere una analisi in transitorio utilizzando la funzione Rotating boundary permette di evitare gli errori che si ottengono con una analisi di tipo stazionario tipica di alcuni software semplificati.

 

L'analisi del flusso fluido in un ventilatore assiale è un caso complesso perchè la forma delle pale influenza in maniera significativa le performance. In questo tipo di analisi, una mesh accurata sulla base di una geometria tridimensionale dettagliata è fondamentale per l'affidabilità del risultato. Partendo dai dati del CAD tridimensionale, il preprocessore potente di SC/Tetra può rapidamente ottenere una mesh dettagliata. Se necessario, SC/Tetra permette di tenere conto della rotazione delle pale utilizzando la funzione Rotating Boundary.