I valori di Cd (drag coefficient) di Cl (lift coefficient) sono utilizzati per caratterizzare le performance di un veicolo dal punto di vista aerodinamico. Di solito, questi coefficienti vengono misurati durante test in galleria del vento. E questi valori sono determinanti dal punto di vista del consumo di carburante e, nel caso di vetture per alte velocità, sono importanti anche dal punto di vista della aderenza dei pneumatici all'asfalto. Molti costruttori di automobili hanno validato SC/Tetra  come strumento per il calcolo di Cd e Cl con differenze minime rispetto ai valori sperimentali. Infatti grazie a SC/Tetra possono essere tenuti in conto anche piccoli dettagli incluse le tubazioni sotto il pianale senza che per questo i tempi di calcolo e la richiesta di memoria RAM diventino esagerati. SC/Tetra ha permesso a molti costruttori di ridurre il numero di prototipi da portare in galleria del vento prima di poter rilasciare un nuovo autoveicolo.

Infine, in caso di calcoli particolarmente complessi, potete contattare i nostri tecnici che hanno particolare esperienza in questo settore.

Oltre ad analizzare il comportamento aerodinamico dell'intero autoveicolo, SC/Tetra viene utilizzato per lo studio dell'aerodinamica di componenti specifici e appendici che possono influenzare il comportamento aerodinamico dell'intero veicolo. Un esempio tipico è quello degli specchi retrovisori esterni. Lo specchio retrovisore esterno deve soddisfare molte richieste: innanzi tutto deve dare una sufficiente visibilità posteriore; ma deve anche minimizzare la resistenza aerodinamica, lo specchio deve mantenersi pulito e soprattutto non deve aumentare la rumorosità percepita dalle persone all'interno dell'abitacolo. SC/Tetra è lo strumento giusto per analizzare diverse soluzioni progettuali senza dover costruire e testare prototipi.

 

 

Oltre alla aerodinamica esterna del veicolo, un'altra importante applicazione della simulazione CFD è costituita dallo studio e ottimizzazione del comfort climatico interno al veicolo. Infatti, il comfort climatico è uno dei fattori importanti per gli utilizzatori delle autovetture. Le simulazioni CFD in genere tendono ad ottimizzare il riscaldamento durante la stagione fredda ed il raffreddamento durante la stagione calda. Inoltre bisogna studiare l'irraggiamento solare ed anche garantire che i vetri anteriori vengano liberati rapidamente dal ghiaccio e dalla condensa. SC/Tetra è strumento adatto, grazie alla sua capacità di gestire geometrie molto complesse, pur tenendo sotto controllo RAM e CPU time.

Oltre a ciò, SC/Tetra integra un modello speciale di termoregolazione del corpo umano che facilità la previsione del comfort all'interno dell'abitacolo. Tra le altre cose, questo modello dettagliato tiene conto del sistema vascolare umano e anche di fattori fisiologici individuali.

SC/Tetra è usato da molti costruttori nella progettazione di condotti di ventilazione. Infatti è necessario bilanciare il flusso d'aria tenendo conto che le tubazioni in genere sono costrette in spazi estremamente ridotti e devono essere evitati altri componenti del veicolo. Un calcolo CFD può servire a validare una soluzione senza dover costruire costosi prototipi.

Lo studio del flusso dell'aria sotto cofano è un'altra importante applicazione per SC/Tetra. Migliorare il flusso dell'aria sotto cofano in alcuni casi permette di ridurre le dimensioni (ed il peso!!!) degli scambiatori di calore contenuti nel vano motore. Anche in questo caso, la capacità di gestire geometrie anche molto complesse tipica di SC/Tetra permette di utilizzare le geometrie dettagliate dei componenti nel vano motore e questo permette di calcolare in maniera affidabile anche il salto di pressione negli scambiatori di calore.

 

I collettori di aspirazione e di scarico del motore a combustione interna sono dimensionati inizialmente attraverso la simulazione di un flusso stazionario di fluido con l'obiettivo di avere una pressione uniforme alle terminazioni dei vari condotti. Nel caso il flusso possa invertire la direzione, possono essere condotte anche analisi in transitorio. Oltre all'analisi del flusso interno, i condotti di aspirazione e scarico devono essere studiati anche dal punto di vista termico al fine di garantire una opportuna scelta dei materiali e degli spessori.

La simulazione CFD di uno scambiatore di calore, ad esempio del radiatore del motore, tiene conto in genere di due fluidi: l'aria dell'ambiente e l'acqua o liquido di raffreddamento. La simulazione CFD viene spesso usata per determinare l'efficienza del radiatore in funzione della velocità dell'aria di raffreddamento. In altri casi, la simulazione CFD serve per verificare che il flusso del liquido di raffreddamento sia uniforme all'interno del radiatore.

 

Nel motore a combustione interna, i rapporti swirl e/o tumble sono fondamentali per realizzare una buona miscela di aria e combustibile. Questo fattore è determinante per una buona combustione e di conseguenza per mantenere le emissioni all'interno delle soglie di progetto. SC/Tetra è lo strumento giusto per studiare e ottimizzare la geometria delle valvole di aspirazione e scarico.

Il convertitore di coppia è uno dei componenti fondamentali di una trasmissione automatica. La progettazione di un convertitore di coppia può essere ottimizzata grazie a SC/Tetra che permette di calcolare la distribuzione della pressione nel fluido di lavoro e la coppia trasmessa dalle pale delle ruote.